giovedì 28 gennaio 2021

 "Ma ci sono altri, meno evidenti, percorsi di dialogo: i valori resistenziali, sentiti da una fetta di mondo cattolico come valori comuni a provenienze culturali e ideologiche, e anche di fede, diverse; infine, l'impegno per la pace, nel quale il mondo protestante ha avuto un ruolo tanto importante nel momento in cui anche nell'area cattolica emergevano i primi sforzi in questo senso."
(Renato Moro in  AA.VV. "L'ecumenismo di don Primo Mazzolari" 2009)

giovedì 30 luglio 2020

"Oggi Internet offre ogni possibilità di verifica e approfondimento, quindi il ruolo di queste pagine è di svegliare i sonnambuli, stimolare la curiosità, creare connessioni tra argomenti, indurre all'azione.
.. La differenza che mi spinge a proporre un ulteriore messaggio è il racconto di un'esperienza in prima persona connessa al senso di urgenza che incalza."
(Luca Mercalli in: "Prepariamoci - a vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza .. e forse più felicità"  2018)

lunedì 6 luglio 2020

«Ho intitolato il primo capitolo "Per una politica della coscienza" perché credo che il problema principale del mondo, al di là dei suoi molteplici sintomi, sia proprio l'incoscienza e che solo svegliandoci dal nostro cieco sonnambulismo potremo evolverci.
Poi, dopo alcune riflessioni intermedie, ho proceduto verso il tema dell'identificazione di una educazione possibile, perché se vogliamo una maggiore coscienza dobbiamo partire dall'educazione e perché nulla promette tanto, per una trasformazione della nostra civiltà in crisi di obsolescenza, quanto la trasformazione dell'educazione.»

(Claudio Naranjo in: "La rivoluzione che stavamo aspettando - ecologia profonda, educazione etica e consapevolezza per vivere la crisi come rinascita" 2014)
" Da una parte abbiamo conosciuto, finora, soltanto rivoluzioni politiche e ideologiche mentre ciò che sta avvenendo ora è una rivoluzione della coscienza; dall'altra mai avevamo disperato tanto nella nostra capacità di cambiare qualcosa nel mondo in cui viviamo, avendo perduto l'entusiasmo di un tempo in ogni forma di pensiero utopico. Tuttavia, le utopie ci servono per avanzare e la rinuncia al pensiero utopico è paralizzante."
(Claudio Naranjo in: "La rivoluzione che stavamo aspettando - ecologia profonda, educazione etica e consapevolezza per vivere la crisi come rinascita" 2014)

martedì 7 gennaio 2020

Sostenibile è ciò che si attua senza pregiudicare le generazioni future, senza comportare danni ambientali e sociali per il mondo attuale.

Secondo le Organizzazioni Non Governative (ONG) è accettabile lo sviluppo che sia '"ecologicamente efficace e sostenibile, socialmente equo, democraticamente fondato, geopoliticamente accettabile, culturalmente diversificato"

(Alessia Maso in: "Ecologia in città - giochi per educare alla sostenibilità - apprendere l'ambiente e l'ecologia giocando" 2010)

lunedì 6 gennaio 2020

" Sembra che i singoli individui, per lo più ecologicamente analfabeti, non sentano di essere responsabili di ciò che accade al Pianeta, anche quando contribuiscono palesemente alla sua distruzione. Questo modo irresponsabile di pensare, che le cose che accadono alla Terra siano svincolate dalle nostre scelte di vita, ne sta determinando l'annientamento."

(Ilaria D'Aprile in: "Abbecedario verde - salvare la terra partendo dalla scuola" 2011)
" Il gioco è un metodo per far nascere qualcosa di nuovo, partendo da ciò che ciascuno è, dalle risorse di ognuno, facendo emergere lati nascosti, peculiarità inaspettate, dando spazio ad una nuova creatività, indispensabile per un cambiamento verso la sostenibilità."
(Alessia Maso in: "Ecologia in città - giochi per educare alla sostenibilità - apprendere l'ambiente e l'ecologia giocando" 2010)